WINNER LLOYD'S AWARD 2011

...

TREMOLADA  –  ASSICURAZIONI   S.r.l.

BROKER DI ASSICURAZIONI – iscrizione al R.U.I. del 12/02/2007 n° B000062791

C.so di Porta Nuova 42/44 – 20121 – Milano – Tel. (+39) 02 653094

Fax (+39) 02 6599727 – info@tremolada.com – P. Iva 01560330134

 

 

In qualità di Broker, i soci della Tremolada Assicurazioni S.a.s.  si impegnano ad offrire i seguenti servizi:

Organigramma

Presidente Onorario è Francesco Tremolada dottore in giurisprudenza che sin dal 1959 si occupa di intermediazione assicurativa sia personale che aziendale con più Compagnie di assicurazione, in particolare nei settori tessili, bancari, metalmeccanico e chimico.

Nel periodo agenziale, dopo i due terzi posti ed il secondo ottenuti dal padre tra il '56 ed il '59 nelle gare di produzione, tra il '66 ed il '73 ottiene: quattro primi posti, un secondo, due terzi e due diplomi di riconoscimento dei meriti professionali.

E' stato apprezzato dai quasi 2.000 clienti per l'efficienza, la serietà e la disponibilità e, soprattutto, per la sua capacità di risolvere problemi che si discostino dalle procedure di routine al fine della personalizzazione delle coperture.

E' stato iscritto il 15 gennaio 1973 con matricola n.3122 nell'albo agenti e, quindi, il 24 novembre 1986 nella prima sezione dell'albo dei mediatori di assicurazione e dal 12 febbraio 2007 al Registro Unico degli Intermediari n. B000062403, ha sospeso l'attività nel 2010.

Il figlio Giorgio Tremolada lavora nella società dal 1984 dopo aver conseguito la maturità scientifica. Si occupa della gestione tecnico commerciale, dei rapporti con la clientela e con le Compagnie tradizionali.

Sono note le sue capacità di relazione interpersonale per una innata capacità di comunicazione.

E' stato iscritto il 7 agosto 1992 nella prima sezione dell'albo dei mediatori di assicurazione e dal 5 febbraio 2007 al Registro Unico degli Intermediari n. B000050538, è amministratore della Società.

Della gestione tecnica si occupa invece l'altro figlio, Giovanni, laureato in Scienze Politiche con una tesi dal titolo "La security dei Lloyd's all'apertura del mercato europeo delle assicurazioni". Tale elaborato è il frutto della sua triennale e proficua esperienza presso una primaria società di brokeraggio londinese.

Dopo meno di un anno aveva già superato il test che rende permanente la facoltà di accesso alla contrattazione con i sottoscrittori dei Lloyd's.

Per le sua specializzazione e competenza tecnica è stato chiamato a dare un contributo alla categoria nel consiglio direttivo dell' A.C.B. (Associazione di Categoria Broker).

E' stato iscritto il 7 agosto 1992 nella prima sezione dell'albo dei mediatori di assicurazione e dal 12 febbraio 2007 al Registro Unico degli Intermediari n. B000062412, è amministratore della Società.

Fanno parte dello staff altri quattro dipendenti che si occupano della gestione ordinaria dell'azienda.

...


 

La Storia

Nata a Milano nel 1936 come subagenzia della Milano Assicurazioni S.p.A., sotto la guida di Carlo Tremolada, diviene nel 1955 Agenzia Generale di Como.

 Dal 1959 si affianca alla conduzione dell'agenzia il figlio, Dott. Francesco Tremolada, e, sin dai primi anni '60 inizia la collaborazione plurimandataria con le primarie compagnie di assicurazione italiane ed estere operanti in Italia.

Nella pratica la società si occupa di brokeraggio dal 1972, dopo la scomparsa del fondatore ed avendo interrotto i rapporti di stabilità di produzione con le suddette Compagnie.

L'istituzione dell'Albo dei Mediatori di Assicurazione, nel 1986, vede l'ingresso della successiva generazione Tremolada.

Nel 2007 viene iscritta nel Registro Unico degli Intermediari e con la sospensione dell'attività del socio accomandatario assume l'attuale forma sociataria.

 

Servizi di Consulenza

 
 

Servizi di Intermediazione

Gestione Ordinaria

 
 

Gestione Sinistri

I servizi offerti non modificano in alcun aspetto il costo che il Cliente deve versare alla Compagnia. L'assicuratore prevede comunque il pagamento 

dei costi acquisitivi e provvigioni, indipendentemente dal soggetto percipiente che può essere l'agente, il broker o entrambi.

 

   

Introduzione al Mercato dei LLOYD'S

 
     
     
  mago  

COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI

 N.B.: Ai sensi della vigente normativa, la presente comunicazione deve essere consegnata al Contraente, in occasione del primo contatto, dall’intermediario o dall’addetto all’attività di intermediazione che opera all’interno dei locali dell’intermediario iscritto nel registro

 Ai sensi delle disposizioni del D.Lgs. nr. 209/2005 (Codice delle Assicurazioni Private) e del regolamento ISVAP nr. 5/2006 in tema di norme di comportamento che devono essere osservate nell’esercizio dell’attività di intermediazione assicurativa, gli intermediari:

a) prima della sottoscrizione della proposta di assicurazione o, qualora non prevista, del contratto, nonché in caso di modifiche di rilevo del contratto o di rinnovo che comporti tali modifiche, consegnano al contraente copia del documento (Allegato nr. 7B del regolamento ISVAP) che contiene notizie sull’intermediario stesso, sulle potenziali situazioni di conflitto di interessi e sulle forme di tutela del contraente;

b) prima della sottoscrizione della proposta di assicurazione o, qualora non prevista, del contratto, illustrano al contraente - in modo corretto, esauriente e facilmente comprensibile - gli elementi essenziali del contratto con particolare riguardo alle caratteristiche, alla durata, ai costi, ai limiti di copertura, agli eventuali rischi finanziari connessi alla sua sottoscrizione ed ad ogni altro elemento utile a fornire un’informativa completa e corretta;

c) sono tenuti a proporre o consigliare contratti adeguati alle esigenze di copertura assicurativa e previdenziale del contraente, nonché, ove appropriato in relazione alla tipologia del contratto, alla sua propensione al rischio; a tal fine acquisiscono dal contraente stesso ogni informazione che ritengono utile;

d) informano il contraente della circostanza che il suo rifiuto di fornire una o più delle informazioni richieste pregiudica la capacità di individuare il contratto più adeguato alle sue esigenze; nel caso di volontà espressa dal contraente di acquisire comunque un contratto assicurativo ritenuto dall’intermediario non adeguato, lo informano per iscritto dei motivi dell’inadeguatezza;

e) consegnano al contraente copia della documentazione precontrattuale e contrattuale prevista dalle vigenti disposizioni, copia del contratto stipulato e di ogni altro atto o documento da esso sottoscritto;

f) possono ricevere dal contraente, a titolo di versamento dei premi assicurativi, i seguenti mezzi di pagamento:

1.                    assegni bancari, postali o circolari, muniti della clausola di non trasferibilità, intestati o girati all’impresa di assicurazione oppure all’intermediario, espressamente in tale qualità;

2.                    ordini di bonifico, altri mezzi di pagamento bancario o postale, sistemi di pagamento elettronico, che abbiano quale beneficiario uno dei soggetti indicati al precedente punto 1;

3.                    denaro contante, esclusivamente per i contratti di assicurazione contro i danni del ramo responsabilità civile auto e relative garanzie accessorie (se ed in quanto riferite allo stesso veicolo assicurato per la responsabilità civile auto), nonché per i contratti degli altri rami danni con il limite di cinquecento euro annui per ciascun contratto.